6° Report italiano sui minibond

Data

25.02.2020
1 minuto

Etichette

Share

Pubblicato il 6° Report italiano sui minibond, a cura della School of Management del Politecnico di Milano.  

I minibond continuano a crescere in Italia, e si confermano una importante fonte di finanziamento, complementare al credito bancario, per accedere al mercato competitivo degli investitori professionali, anche  in preparazione a successive operazioni più complesse come il privateb equity o la quotazione di Borsa. 

Il report

Nel 2019 l’industria dei minibond (ovvero, titoli obbligazionari di taglio inferiore a EUR 50M) ha confermato lo sviluppo costante evidenziato nelle edizioni precedenti. L’anno ha fatto registrare quattro record rispetto al numero di emissioni, al numero di emittenti, al numero di nuove società che hanno collocato titoli e al flusso di raccolta. 

Dall’inizio dell’attività del mercato a novembre 2012 sino a fine 2019, 536 imprese italiane hanno collocato minibond, per un totale di 801 emissini e un valore nominale complessivo superiore a EUR 5,5Mld. Il 2019 ha contribuito con EUR 1,2Mld e 207 emissioni. Di questi, il 23% sono stati quotati sull'ExtraMOT PRO3, il nuovo segmento di Borsa Italiana pensato specificatamente per la quotazione sul mercato obbligazionario non regolamentato dei titoli sotto a EUR 50M.

Potrebbe interessarti anche il 5° Report italiano dei minibond